MANFRED SCHREIER

 

Il nucleo dell´attivitá artistica di Manfred Schreier é costituito da una grande attenzione  e da una forte promozione della musica contemporanea. Ha fondato importanti ensembles e ha creato importanti rassegne musicali. Numerose prime assolute hanno segnato il suo lavoro negli ensembles, nelle orchestre, nei teatri d´opera e nei festival internazionali. Nella sua decennale rassegna del Venerdi Santo presso la Stifstkirche di Stuttgart come Bezirkskantor, Gustav Mahler era parte dominante, assieme a numerose opere contemporanee, come attenzione all´evoluzione dello stile e della tradizione. Accanto alle sinfonie di Mahler si potevano sentire musiche di Alban Berg, Luigi Nono, Arnold Schönberg, Helmut Lachenmanns, Luciano Berio. Molti di questi concerti sono stati trasmessi in Radio e commentati da illustri musicologi come C.F. von Weizsäcker, Heinrich Albertz, Ehepaar Bethge, Alexandros Papaderos, Jörg Zink und Tobias Brocher.  Negli anni 70 é stato docente presso la Folkwang Musikhochschule Essen, e ha tenuto la direzione artistica del Coro della Immanuelkirche di Wuppertal. Dal 1980 Manfred Schreier é Professore di Direzione di Coro presso la Musikhochschule Trossingen, dove ha anche curato la direzione della Orchestra dell´Hochschule stessa. Nel 1989 con l´Opera di Monteverdi "L'Orfeo" ha cominciato la lunga collaborazione con la Stuttgarter Hofkonzerten, che ogni anno lo ha portato a produrre opere con il regista Christof Loy. Questo lavoro e la fondazione dell´Ensembles Neue Vokalsolisten Stuttgart (1985) assieme alla fondazione dell´istituzione "Musik der Jahrhunderte" (Musica del secolo) sono alcune delle sue creazioni piú prestigiose. Proprio per le esigenze strumentali di queste organizzazioni ha fondato l´Ensemble Varianti, come lavoro pionieristico che ha influenzato l´avvio di molte instituzioni analoghe negli anni successivi. Negli ultimi anni ha concentrato la sua attivitá nella didattica, con la formazione di numerosi allievi e la promozione dell´attivitá della Hochschule di Trossingen in tutto il territorio nazionale. Attraverso la creazione della Fondazione «Euregio-T- Kultur e.V.» ha potuto raggiungere lo scopo di promuovere le risorse intellettuali della Hochschule, di promuovere gli studenti e di creare un pool di collaboratori che negli anni ha prodotto una quantitá estremamente rilevante di concerti, attraverso la creazione dell´Ensemble PolyphonieT. Questa attivitá ha portato a creare una rete di esecutori e compositori che a tutt´oggi contribuisce fortemente a rinnovare ed attualizzare le idee musicali ed esecutive di diverse generazioni di musicisti. Rende l´idea di questo enorme sforzo di collettor di idee, l´ordine alfabetico delle persone con le quali ha collaborato, attraverso le attivitá di istituzioni importantissime, come lo Stuttgarter Kompositionspreises, lo Saarbrücker Komponisten-Werkstatt, Musik der Jahrhunderte Stuttgart, Ars musica di Brüssel, Ircam di Paris, Wien Modern, Warschauer Herbst: Pierluigi Billone, Juan-Allende Blin, Hans-Jürgen von Bose, Sebastian Claren, Andreas Dohmen, Peter Eötvös, Moritz Eggert, Brian Ferneyhough, Ulrich Gasser, Philip Glass, Clytus Gottwald, Markus Hechtle, Manuel Hidalgo, Alan Hilario, Klaus Huber, Nikolaus A. Huber, Adriana Hölzsky, Michael Jarrel, Johannes Kalitzke, Sven- Ingo Koch, Helmut Lachenmann, Claus Steffen Mahnkopf, Bruno Mantovani, Isabel Mundry, Sergej Newski, Fabio Nieder, Karola Obermüler, Younghi Pagh-Paan, Paolo Perezzani, Mathias Pintscher, Wolfgang Rihm, Jürgen Weimer, Kaia Saariaho, Rebecca Saunders, Dieter Schnebel, Marco Stroppa, Athanasia Tzanou, Karola Obermüller, Wolfgang Rihm, Lucia Ronchetti, Salvatore Sciarrino, Mathias. Spahlinger, Caspar Johannes Walther, Fredrik Zeller, Hans Zender, Walter Zimmermann.

 

Istituto Pasquale Anfossi